Banner Mip

I nostri lavori

obe                                                                                                                               obe

video Infogeo

Parametri Idrogeologici

La caratterizzazione di un acquifero costituisce un fattore chiave sia nell’applicazione dell’analisi di rischio che nell’applicabilità o meno di sistemi di bonifica.

Con la misura della conducibilità elettrica del terreno (Direct Sensing – EC) e la misura della conducibilità idraulica (K) mediante Slug Test pneumatici è possibile ricostruire il modello idrogeologico 3D del sito in studio.

Pneumatic Slug Test

La metodologia applicata per la misura della conducibilità idraulica è stata quella definita “Slug Test” con una particolarità molto importante che permette di non rimuovere o immettere uno Slug di acqua ma di sostituire queste operazioni problematiche in un sito potenzialmente contaminato con semplice aria compressa (ASTM D7242-06).
Il sistema è costituito da una testa strumentata dotata di una serie di valvole e di un manometro che permette di visualizzare la pressurizzazione del sistema ed in particolare il grado di tenuta del sistema una volta isolato dalla sorgente di aria compressa.

Particolare della testa utilizzata per PST


Le prove PST sono state eseguite attraverso un filtro di tipo Johnson in acciaio inox (Screen Profiler SP15) utilizzato anche per i campionamenti delle acque e posato mediante un sistema di aste da 1.25” “Direct Push”. La misura della risalita dell’acqua viene effettuata direttamente all’interno delle aste con un trasduttore di pressione studiato per lavorare in piccoli diametri.
Prima di eseguire il test è necessario effettuare un adeguato spurgo del filtro tramite una “check valve”.

- Analisi dei risultati
Per analizzare i dati registrati durante le diverse prove di Pneumatic Slug Test sono state fatte due assunzioni fondamentali (ASTMD5912-96): l’acquifero è stato considerato del tipo non confinato, parzialmente attraversato e il tipo di risposta della prova viene definita “overdamped” perché priva dell’oscillazione che si osserva durante la risalita dell’acqua negli acquiferi ad alta permeabilità, la cui risposta è invece definita “underdamped”.

Condividi
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • StumbleUpon
  • Upnews
  • Wikio IT